Il fascino della costa irlandese, sorseggiando un whisky con Winston Churchill


La sua facciata piena di edera è georgiana, le stanze sono ricoperte da tappezzerie a temi botanici e arabeschi. La sua ubicazione, nel villaggio di Carnlough orlato da spiagge di sabbia, è quanto di più ameno e rilassante l’Irlanda del Nord possa offrire a chi vuole scoprire la bellezza del suo letterario paesaggio. Il camino è perennemente acceso, sulle comode poltrone, sotto i quadri d’epoca, c’è sempre seduto un signore attempato e leggermente rubicondo che fuma il sigaro assorto nei suoi pensieri e tiene un bicchiere di whiskey irlandese in mano: di lì a poco snocciolerà le proprie memorie al viaggiatore di passaggio.

La famiglia O’Neil, che possiede e gestisce da decenni il Londonderry Arms Hotel, assicura di non avere ingaggiato alcun sosia, ma che, per chi ha amato la figura del politico e scrittore Sir Winston Churchill, è naturale assomigliargli un po’ e venire a trascorrere qualche giorno di vacanza in questo albergo che il primo Ministro inglese ha prima frequentato come semplice ospite, e poi ha addirittura acquistato (londonderryarmshotel.com). Carnlough può fare, dunque, da quartiere generale lungo la selvaggia Causeway Coastal Route, considerata uno degli on the road più spettacolari del mondo, dove scoprire la costa nord irlandese, dimenticandosi in fretta della recente e cocente delusione calcistica patita qui dall’Italia di Mancini.

Carrickfergus

Dal castello di Carrickfergus al parco del Glenarm Castle

Il Taste of Ulster era un’abitudine frequente di Winston che qui si ritemprava dalle fatiche di Westminster o si ricaricava prima di tornare in sella al civico 10 di Downing Street. Tanti sono stati i posti preferiti, a cominciare dal castello normanno di Carrickfergus, poco distante da Belfast, e amato per la sua intatta struttura medioevale e ovviamente in virtù delle tante vicende storiche che si sono lì succedute nel corso dei secoli. A Churchill piaceva indugiare presso i cannoni lungo le mura interne.

Lo intrigava la forza della roccia e del mare che osservava viaggiando su e giù per la County Antrim coastline, e avrebbe sicuramente desiderato camminare anch’egli sui ponti e passaggi arditi che sfiorano l’acqua predisposti adesso al Gobbins Visitor Centre di Ballystrudder, Più alla sua portata fu il Glenarm Castle, dimora nobile aperta al pubblico, dove si soffermava sulle specie vegetali del giardino così come nella Tea Room a discettare del lignaggio dell’aristocrazia britannica.

Il paesaggio agreste intorno al villaggio di Cushendall tra prati in cui brucano le pecore, falesie e grotte marine è sempre stato una meta per Winston Churchill, così come per i registi di Games of Throne che qui hanno girato molte scene. Sino a Torr Head le onde spesso alzano impressionanti muraglioni liquidi, che quasi sfiorano la Scozia.



Source link

Rispondi