In 8 volumi l’opera del drammaturgo Franco Scaldati – Sicilia



Redazione ANSA
PALERMO

(ANSA) – PALERMO, 14 OTT – A otto anni dalla morte,
l’Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità
Siciliana, su impulso dell’assessore Alberto Samonà, rende onore
“al genio artistico di Franco Scaldati, pubblicandone i testi in
un’opera omnia”. Drammaturgo, attore e poeta, Scaldati ha
lasciato, alla sua morte, avvenuta a Palermo l’1 giugno 2013, un
ampio corpus di lavori teatrali, insieme a una consistente mole
di varianti redatte anche a distanza di moltissimi anni. Il
piano editoriale, elaborato da un Comitato scientifico di
altissimo profilo, prevede la redazione e pubblicazione di 8
volumi in cui saranno raccolti 37 testi inediti di Scaldati e 17
pubblicati ma ormai introvabili. Tra le opere inedite, “Il
cavaliere Sole”, “Fiurina”, “Indovina Ventura” e “Sul muro c’è
l’ombra di una farfalla”.
   
Il progetto è gestito dal Cricd – Centro Regionale
Inventario, Catalogazione e Documentazione, che cura le attività
amministrative che consentiranno la stampa dell’opera omnia di
Franco Scaldati secondo una pianificazione triennale che vede i
primi due volumi editati già in questo 2021 e i rimanenti 6
distribuiti nel biennio 2022-2023. In programma anche un
convegno internazionale di valorizzazione dell’opera del
drammaturgo. “Si colma, così, un vuoto che vedeva il grande
drammaturgo siciliano, il cui valore è stato riconosciuto a
livello internazionale, ignorato nella propria terra. Appena
insediato – sottolinea l’assessore regionale dei Beni Culturali
e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà – ho incontrato i
figli di Franco Scaldati e raccolto il loro appello a non
dimenticarlo e a tutelarne l’opera, a rischio di oblio”. I
testi, molti dei quali manoscritti e con numerose note a
margine, saranno ora sottoposti a trascrizione, integrazione e
traduzione sotto la curatela del Comitato scientifico che è
costituito da: Maria Ida Biggi (Università Ca’ Foscari e
direttrice Fondazione Cini), Melino Imparato (attore, storico
collaboratore di Scaldati e direttore artistico della Compagnia
“Franco Scaldati”), Donatella Orecchia (docente dell’Università
degli studi di Roma “Tor Vergata”), Viviana Raciti (Dottoressa
di Ricerca e studiosa dell’opera di Scaldati), Valentina
Valentini (docente dell’Università “Sapienza” di Roma), Roberto
Giambrone (giornalista e critico), Antonella Di Salvo
(collaboratrice di Franco Scaldati). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA