Uomini e Donne, Giorgio Manetti e la prima volta che ha fatto l’amore con Gemma Galgani: “Dopo le ho mandato una foto, lei ha apprezzato”



Giorgio Manetti, l’uomo con cui la Dama del Trono Over di Uomini e Donne Gemma Galgani ebbe una storia d’amore bruscamente terminata il 4 settembre 2015, ha rilasciato un’intervista a Fanpage. L’ex cavaliere del programma condotto da Maria De Filippi ha raccontato di non avere alcun rancore nei confronti della donna, anche se non riuscirà mai a perdonarle l’inganno che ritiene di avere subito. Ovvero quando Gemma gli assicurò che avrebbero lasciato il programma insieme ma in puntata scatenò un processo contro di lui. “Gemma ha fatto di tutto per riconquistarmi. Però, come ho detto a Maria De Filippi, Giorgio Manetti è come il tempo. Passa ma non torna indietro. Ci doveva pensare prima“, ha esordito.

Poi ha aggiunto: “Era una storia bella da vivere, in tranquillità, giorno per giorno. Non sono mai stato follemente innamorato“. E ancora, nei dettagli: “C’era chimica. Gemma aveva 65 anni, io 59, ma non mi sembrava che fosse una donna così orribile. Ancora oggi, dopo sei anni, mi chiedono come ho fatto ad andare con Gemma. Io guardo queste persone e il/la loro partner e rispondo: ‘Io mi chiedo come cavolo fai tu ad andare con quell’elemento’. Gemma ha due gambe belle, ha un bel portamento. È femminile. La puoi giudicare quanto vuoi, ma è femminile, non si scappa”. E nonostante nei mesi in cui era nello studio di Canale 5, molte donne affascinanti fossero scese per corteggiarlo, lui ha sempre voluto Gemma: “Anche se erano eccitanti, io avevo Gemma con cui avevo rapporti in quel periodo e non cercavo quello perché ero attratto da lei. Cercavo oltre alla femminilità, la personalità. [..] Quando arrivavano altre donne, potevo anche fare delle esterne, però dopo telefonavo a Gemma per darle la buonanotte”.

Più volte Tina Cipollari, opinionista del programma e ‘acerrima nemica’ di Gemma, ha accusato la dama torinese di essersi concessa subito a Giorgio, ma lui stesso ha smentito: “Non è vero che si è concessa subito. Su questo ha ragione Gemma. Siamo stati insieme dopo tre volte che ci siamo visti. Ricordo che eravamo nel mio albergo, poi Gemma ha preso un taxi ed è andata a dormire nel suo hotel. La mattina dopo quella notte insieme, mi sono alzato e ho fatto colazione da solo. Vicino al tavolino c’era una gerbera, un fiore molto bello di colore lilla. Ho preso il telefono, ho fatto una bella foto e l’ho mandata a Gemma: ‘Ecco Gemma, questo è per te’. Un piccolo gesto che lei ha apprezzato”.

Nostalgia? “Ogni donna che ho ho conosciuto, devo solo ringraziarla. Ci sono tanti momenti che ricordo ma con dolcezza”. Infine ha concluso commentando i ritocchini che Gemma si è recentemente concessa: “Quella è stata una piccola delusione per me. Premetto che una donna fa bene a fare dei ritocchini, se lo ritiene giusto, ma adesso vedo Gemma e non la riconosco nemmeno. A me piaceva quella Gemma con la fossetta in mezzo ai denti. Era Gemma al 100%“.



Source link

Rispondi