Guida Michelin 2022: chi sono i stellati di quest’anno


I nuovi ristoranti stellati italiani del 2022, annunciati durante la presentazione della Guida Michelin 2022: chi ottiene una stella, due stelle e tre stelle dalla “Rossa”

Relais Franciacorta di Corte Franca. La presentazione della Guida Michelin 2022 è in corso d’opera e tutti noi gastrofighetti pendiamo dalle labbra del direttore della Comunicazione della Rossa Marco Do e dalla blogger e conduttrice televisiva italo albanese Fjona Cakall, per scoprire i nuovi ristoranti stellati dell’anno venturo.

Cerimonia di annuncio che, per gli amanti del cringe, parte con l’originalissima citazione dantesca “e quindi uscimmo a riveder le stelle”.

Prima di elencarvi i nuovi detentori di Macaron, così come quelli che raddoppiano o addirittura fanno tris, un doveroso ripassone: riguardo all’edizione in uscita (la 67esima per l’Italia) conosciamo già i Bib Gourmand, che ogni anno vengono oculatamente annunciati qualche giorno prima delle stelle per risvegliare in noi l’hype nei confronti di Bibendum. Il premio “Chef Donna (giah), invece, è andato a Isa Marzocchi.

Quanto alle “Stelle Verdi“, quelle dedicate alla sostenibilità della ristorazione, sono state annunciate direttamente durante la presentazione ufficiale, tra un premio speciale e l’altro.

Veniamo dunque ai nuovi ristoranti stellati sanciti dalla Guida Michelin 2022:

Ristoranti una stella Michelin*

Una stella Michelin

    • Luigi Lepore (Lamezia Terme, CZ)
    • Hyle, chef Antonio Biafora (San Giovanni In Fiore, CS)
    • Aria, chef Paolo Barrale (Napoli)
    • Contaminazioni Restaurant, Giuseppe Molaro (Somma Vesuviana, NA)
    • Li Galli, chef Savio Perna (Positano, SA)
    • Rear Restaurant, chef Francesco Franzese (Nola)
    • Cannavacciuolo Countryside, chef Nicola Somma (Vico Equense, Na)
    • Mater1apr1ma, chef Fabio Verrelli d’Amico (Pontina, LT)
    • Osteria Acquarol, chef Alessandro Bellingeri (San Michele, BZ)
    • 1908, chef Stephan Zippl (Renon/Soprabolzano, BZ)
    • San Giorgio, chef Graziano Caccioppoli
    • Orto By jorg Giubbani, chef Jorg Giubbani
    • L’arcade, chef Sergeev Nikita (Porto San Giorgio, FM)
    • Retroscena, chef Richard Abouzaki e Pierpaolo Ferracuti
    • Bianca sul lago by Emanuele Petrosino, chef Emanuele Petrosino (Oggiono, LC)
    • Felix Lo Basso Home & Restaurant, chef Felice Lo Basso (Milano)
    • La Speranzina Restaurant & Relais, chef Fabrizio Molteni (Sirmione BS)
    • Osteria degli Assolica, chef Alex e Vittorio Manzoni
    • Somu, chef Salvatore Camedda (Arzachena)
    • Gusto by Sadler, chef Claudio Sadler (San Teodoro, SS)
    • Fradis Minoris, chef Franceasco Stara (Pula, CA)
    • Nazionale, chef Fabio Ingallinera e Maurizio Macario (Vernante, CN)
    • Unforgettable, chef Christian Mandura (Torino)
    • Octavin, chef Luca Fracassi (Arezzo)
    • L’Acciuga, chef Marco Lagrimino (Perugia)
    • La Favellina, chef Federico Pettenuzzo (Malo, VI)
    • Local, chef Matteo Tagliapietra (Venezia)
    • Locanda le 4 ciacole, chef Francesco Baldissarutti (Roverchiara, VR)
    • Wistèria, chef Simone Selva (Venezia)
    • Zanze XVI, chef Stefano Vio (Venezia)
    • Gagini Restaurant, chef Maurizio Zillo (Palermo)
    • Porta di Basso, chef Domenico Cilenti (Peschici, FG)
    • Primo Restaurant, chef Solaika Marrocco (Lecce)

Ristoranti due stelle Michelin**

Due stelle Michelin

  • Krèsios, chef Giuseppe Iannotti (Telese Terme, BN)
  • Tre Olivi, chef Giovanni Solofra (Paestum, Sa)



Source link

Rispondi