Giulio Cocchi compie 130 anni e lancia un nuovo Vermouth di Torino Extra Dry


Il Vermouth Giulio Cocchi compie 130 anni e per l’anniversario lancia una nuova bottiglia celebrativa di Vermouth di Torino Extra Dry.

Compie 130 anni la Giulio Cocchi, una delle case di Vermouth più storiche e famose in Italia: per l’occasione l’azienda lancia un nuovo Vermouth di Torino Extra Dry. Un’azienda che da oltre un secolo continua a essere un’azienda di famiglia. Giulio fu aiutato dalla moglie Giuseppina, che lavorava attivamente con lui in Distilleria e poi dai figli, ben sette.

“Negli ultimi 40 anni la Cocchi ha visto tre generazioni della famiglia Bava susseguirsi, portando nuove energie, esperienze e rinsaldando il legame con il territorio e la sua vocazione vinicola”, commentano dall’azienda in occasione dell’anniversario.

famiglia cocchi bava

Il nuovo vermouth si basa su una “Ricetta Piemontese”, come evidenziato in etichetta: una caratterizzazione forte e precisa per questo vino aromatizzato, dal momento che gli ingredienti principali sono tutti piemontesi, o hanno un solido legame con la regione. Il vino base è il Cortese; l’Artemisia Absinthium è tutta raccolta sulle Alpi piemontesi. Il profilo aromatico si distingue per la presenza della Menta di Pancalieri – una varietà locale di menta piperita – e della scorza di limone, usata tradizionamente nella guarnizione del vermouth in Piemonte.

L’Extra Dry di Cocchi riporta in etichetta l’indicazione “Vermouth di Torino” che lo inserisce nella rinnovata denominazione del Vermouth di Torino, dal 2017 protetta da un apposito disciplinare di produzione. Il Vermouth di Torino è un patrimonio collettivo dei piemontesi, che storicamente ha avuto nella corte reale dei Savoia il primo centro di promozione e che, in particolare a partire dalla fine del XVIII secolo, generò una fiorente industria che fece del Piemonte il regno del Vermouth.



Source link

Rispondi