Berlino, ecco lo spin-off de La Casa di Carta con Pedro Alonso


La Casa di Carta finisce, La Casa di Carta ricomincia… da Berlino. Chi pensava che ci saremmo liberati facilmente della banda di ladri che in questi quattro anni ha letteralmente conquistato il pubblico di ogni angolo del mondo, si sbaglia di grosso. Perché se è vero che con i cinque episodi che Netflix metterà a disposizione da venerdì 3 dicembre 2021 la saga ideata da Alex Pina giungerà a conclusione, è altrettanto vero che il mondo da lui creato ha ancora molto da dire.

Este atraco llega a su fin… Pero la historia continúa… Berlín 2023, sólo en Netflix.

Posted by La Casa de Papel on Tuesday, November 30, 2021

In occasione dell’evento streaming in attesa del gran finale, Netflix ha infatti annunciato l’uscita, nel 2023, dello spin-off de La Casa di Carta, il cui titolo ci svela già su quale dei suoi protagonisti si concentrerà: Berlin. La nuova serie vedrà quindi come protagonista l’amatissimo personaggio interpretato da Pedro Alonso: Berlino, lo ricordiamo, è il fratello maggiore del Professore (Alvaro Morte), che diventa il leader del gruppo di rapinatori durante il primo colpo da loro messo a segno alla Zecca spagnola.

-ATTENZIONE: SPOILER PER CHI NON HA VISTO LA CASA DI CARTA-
I fan della serie sanno bene che Berlino resta in vita solo fino alla fine della seconda parte quando, consapevole di essere un malato terminale, decide di sacrificarsi per il bene del gruppo. Gli sceneggiatori, però, sono riusciti a tenere il personaggio presente all’interno anche delle parti successive (quelle prodotte in esclusiva per Netflix, per intenderci) utilizzando lo stratagemma dei flashback. Abbiamo così visto Berlino in visita in Italia prima e, nelle ultime puntate, protagonista di una sorta di colpo parallelo, messo a segno anni prima rispetto al presente del racconto, insieme al figlio Rafael (Patrick Criado).

Inevitabilmente, quindi, Berlin sarà un prequel de La Casa di Carta, che si concentrerà sull’abilità criminale del suo protagonista, tra tutti i personaggi il più esperto in colpi e rapina dal bottino notevole. E considerato che su Netflix c’è già una serie con al centro un ladro molto bravo nel suo “lavoro”, ovvero Lupin, viene da chiedersi come la serie dedicata a Berlin si discosterà onde evitare spiacevoli ripetizioni. Se, poi, rivedremo anche alcuni personaggi de La Casa di Carta (in primis il Professore, ma anche Palermo -Rodrigo de la Serna- che conosceva già da prima della rapina alla Zecca), è ancora presto per saperlo.

Un po’ di Squid Game ne La Casa di Carta coreana

Desde Seúl para toda la Resistencia, Park Hae-soo tiene un mensaje: la versión coreana de La Casa de Papel llegará este 2022, solo en Netflix.

Posted by La Casa de Papel on Tuesday, November 30, 2021

Ma, come detto, l’universo de La Casa de Papel non si concluderà così facilmente: è risaputo da tempo che Netflix è al lavoro sull’adattamento coreano della serie (al debutto nel 2022), il cui primo annuncio per quanto riguarda il casting è arrivato sempre ieri sera. Ed è un signor annuncio: il remake vedrà infatti tra i protagonisti Park Hae-Soo, attore che il pubblico internazionale ha già avuto il piacere di vedere in Squid Game, ovvero la serie che ha spodestato proprio La Casa di Carta dal trono di serie tv non in lingua inglese più vista sulla piattaforma. Oltre a lui, da citare anche la presenza di Kim Yun-jin, amata Sun di Lost, che sarà l’equivalente coreano di Raquel/Lisbona (Itziar Ituño).

Hae-Soo, che nella serie coreana interpreta Cho Sang-woo (l’amico d’infanzia del protagonista che accetta di partecipare al sadico gioco per rimediare al furto di denaro ai danni di alcuni suoi clienti), sarà proprio Berlino. A lui quindi il compito di prendere il testimone da Alonso e convincere il pubblico così come quest’ultimo ha fatto in questi anni. Di certo c’è che su Netflix figureranno due Berlino, uno in versione prequel ed uno in versione remake.





Source link

Rispondi