Il 27 e 28 novembre un convegno e una Messa per le claustrali


Tradizionalmente celebrata nella memoria liturgica della Presentazione della Beata Vergine Maria, quest’anno la Giornata pro orantibus, che ricorda la presenza della vita contemplativa nella Chiesa, prevede due momenti sabato e domenica. Ad organizzarli la Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica e il Segretariato Assistenza Monache

Tiziana Campisi – Città del Vaticano

Coincidendo quest’anno il 21 novembre con la Solennità di Cristo Re, le iniziative per le religiose di vita contemplative sono state pensate per il prossimo fine settimana. Il primo appuntamento è sabato alle 9.30 per il convegno on line – a causa dell’emergenza sanitaria – “Vita contemplativa, profezia di fraternità” da Villa Nostra Signora della Meditazione, sede del Segretariato Assistenza Monache, presso il Monastero Sacro Cuore di Roma. Interverranno il cardinale João Braz de Aviz, prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, e mons José Rodríguez Carballo, segretario del dicastero e presidente del Segretariato Assistenza Monache, suor Giuseppina Fragasso, vice presidente del Segretariato, e suor Cecilia Pasquini, coordinatrice della comunità Villa Nostra Signora della Meditazione. Domenica, invece, alle 11, monsignor Carballo presiederà una Messa al Monastero dei Santi Quattro Coronati. Le due iniziative, riferisce un comunicato della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica vogliono celebrare la vita contemplativa “dono di grazia per la Chiesa”.

La Presentazione di Maria al Tempio

La giornata pro orantibus, è stata celebrata per la prima volta nel 1953. Il Segretariato Assistenza Monache, è nato il 12 gennaio dello stesso anno su impulso della Sacra Congregazione dei Religiosi allo scopo di divulgare i valori spirituali della vita contemplativa, farne conoscere gli elementi essenziali, sostenere le comunità di clausura femminili nei loro bisogni quotidiani, contribuire alle spese mediche per le religiose. Oggi ente eretto dalla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica provvede, soprattutto, alle necessità dei monasteri in difficoltà, rispondendo a richieste che giungono da tutto il mondo e dall’Italia in particolare. La memoria liturgica del 21 novembre, che richiama l’episodio della consacrazione di Maria al servizio del Tempio di Gerusalemme, e quindi la sua offerta radicale a Dio, richiama l’ideale della vita consacrata e claustrale in particolare. Per tale motivo la Chiesa universale invita in questo giorno a pregare per tutti i contemplativi.



Source link

Rispondi