Ancora rifiuti abbandonati, Trocchianesi e Gallucci in via Fontangelo: raccolti 40 sacchi d’immondizia


FERMO – Sonia Trocchianesi: “Tra pochi mesi poco distante da qui nascerà mio nipote, per il suo bene e futuro esigo una città pulita; per questo motivo devono mettere le fototrappole in questa via, obbligatoriamente”. Il gesto di solidarietà dell’azienda Colò: donate a Trocchianesi e Gallucci 120 uova

Print Friendly, PDF & Email

Dopo una settimana di nuovo scarichi di rifiuti abusivi lungo una strada fermana. Questa volta è via Fontangelo il teatro dello scempio. Sonia Trocchianesi e Lucia Gallucci, da tempo impegnate sia come semplici cittadine che come gruppo #nelnostropiccoli, a raccogliere rifiuti abbandonati qua e là a Fermo, si sono ieri recate in via Fontangelo e, spinte dal loro senso civico, hanno ripulito il sottostrada raccogliendo circa 40 sacchi dell’immondizia per un totale circa di 4 quintali di immondizia.

All’interno dei sacchi vari rifiuti che emanavano anche cattivi odori e alcuni talmente pesanti tanto da far fatica a buttarli all’interno del camioncino dell’Asite. Infatti Sonia e Lucia tengono a ringraziare l’addetto dell’Asite che è intervenuto a recuperare il tutto poco dopo la loro chiamata.

“Tra pochi mesi poco distante da qui nascerà mio nipote, per il suo bene e futuro esigo una città pulita; per questo motivo devono mettere le fototrappole in questa via, obbligatoriamente” questo lo sfogo di Sonia dopo l’ennesimo scempio. La mattinata però ha avuto un dolce epilogo grazie al titolare dell’azienda agricolo Cocò poco distante al luogo dello discarica abusiva ritrovata il quale, accortosi delle due signore e chiesto loro cosa fosse successo, le ha ringraziate regalando loro 120 uova. Un gesto semplice che ha ripagato Sonia e Lucia per il loro servizio volontario che fanno alla comunità.

Simone Corazza

“Resti di cinghiale e pannoloni abbandonati sulla Pompeiana”, la denuncia di Sonia Trocchianesi

Lo scempio continua in via Agnozzi: “Altre centinaia di bottiglie tra i rovi, affrontare subito il problema”

La scarpata della vergogna: “Centinaia di bottiglie di birra gettate tra i rovi”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Source link

Rispondi