Rolling Stones e la controversa “Brown Sugar”: eliminata dalla scaletta


I Rolling Stones hanno cancellato dalla scaletta dei loro concerti il brano Brow Sugar per via dei suoi riferimenti sulla schiavitù. La canzone scritta nel 1969, è stata eseguita per l’ultima volta nel 2019 all’Hard Rock Stadium di Miami, in Florida. Pur essendo uno dei pezzi più famosi e cantati della band, oggi va in pensione. Il suo testo non è più in linea con lo spirito del tempo che stiamo vivendo.

LEGGI ANCHE > Nirvana, Dave Grohl in uscita con la sua toccante autobiografia: “The Storyteller”

Proprio Mick Jagger, frontman della band, ha preso questa decisione, spiegando che le tematiche trattate dalla schiavitù allo stupro e la violenza sessuale, sono considerate ormai fuori luogo e disturbanti per la sensibilità di moltissime persone. “Abbiamo cantato Brown Sugar ogni sera dal 1970. La togliamo per un po’ e vediamo come va, ma potremmo rimetterla in scaletta” ha dichiarato il cantante al Los Angeles Times.

Rolling Stones Brown Sugar
Fonte: PrPhotos

LEGGI ANCHE > I Beatles, Paul McCartney torna sulla rottura: “Non l’ho voluta io, ma John Lennon”

Rolling Stones Brown Sugar: i suoi temi potrebbero ferire i fan di oggi

Il co-autore Keith Richards non ha digerito questa scelta. La canzone è stata infatti scritta da lui e da Jagger in soli 45 minuti nel famoso Muscle Shoals studio in Alabama ed è da subito diventata un pezzo di successo. Per questa ragione Richards si è molto infastidito: “Non avevano capito che si trattava di una canzone sugli orrori della schiavitù?” si è chiesto. Continua poi: “Stanno cercando di seppellirla e in questo mento non voglio entrare in conflitto con tutta questa m****, ma spero che riusciremo a resuscitare la bambina in tutta la sua gloria da qualche parte lungo la strada.”

LEGGI ANCHE > Harry Styles e la dedica piccante nel testo di Watermelon Sugar, lo sapevate?

Per questo pezzo la vita non è mai stata facile, infatti proprio il titolo è stato modificato dopo pochissimo dalla sua creazione e Mick Jagger già nel 1995 aveva dichiarato di sentirsi a disagio con il testo della canzone “Non avrei dovuto scriverla, è un miscuglio di tutte cose brutte in un solo colpo.” Inoltre si sa anche che la canzone è stata dedicata dal cantante alla sua ex amante Marsha Hunt, con cui ha avuto anche una figlia, Karis, per il cui riconoscimento è dovuto passare attraverso una lunga battaglia legale. Speriamo dunque che si possa trovare una soluzione che faccia contenti tutti.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *