Oltre Angiolini e Allegri. Basta con i tapiri di “Striscia”



Peccato che, quando serve, la cancel culture non ci sia mai. Perché, tra tutte le statue da tirare giù, la più meritevole di essere abbattuta resta quella del programma di Antonio Ricci

Non sappiamo cosa sia successo tra Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini e non ci frega granché. Ma sappiamo che, quando serve, la cancel culture non c’è mai.

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *