Foto, Still e WeWorld insieme contro la malnutrizione


Una raccolta fondi per contrastare la fame e la malnutrizione in Mali e Burkina Faso. È la collaborazione speciale di oltre cento fotografi insieme a Still Fotografia e WeWorld,  organizzazione italiana indipendente presente in 25 Paesi compresa l’Italia, attiva dal 21 ottobre (e fino al 31 gennaio) a questo link.  Una fotografia per cambiare il mondo: un progetto importante e prestigioso tanto per la qualità delle opere proposte, quanto per il ventaglio dei fotografi e delle fotografe coinvolti.

Negli ultimi anni, la regione del Sahel è stata colpita da una violenza sempre più crescente con attacchi quintuplicati in Burkina Faso, Mali e Niger dal 2016, tra i paesi più poveri al mondo, agli ultimi posti nella scala del PIL. La diretta conseguenza è la migrazione. Di anno in anno gli sfollati sono aumentati diventando milioni e milioni. Secondo un recente report dell’Onu sono più di un milione i rifugiati e oltre 2mila le vittime degli attacchi. Intere aree sono in una situazione di povertà estrema, quindi mancanza di cibo, acqua, risorse primarie di ogni genere.

Le agenzie internazionali hanno lanciato l’allarme parlando di «milioni di persone affamate in Burkina Faso e Mali a causa di una situazione di crisi in rapido sviluppo aggravata dai cambiamenti climatici che inaspriscono la grave situazione di siccità che colpisce il Paese». In questi territori WeWorld, da sempre attiva con progetti di Cooperazione allo Sviluppo e Aiuto Umanitario per garantire i diritti delle comunità più vulnerabili a partire da donne, bambine e bambini, è presente rispondendo alla necessità di cibo  delle famiglie più vulnerabili, durante il periodo di siccità. 

Sono oltre un centinaio gli artisti che hanno messo a disposizione le loro opere, tra i primi ad avere aderito: Maurizio Galimberti, Alan Maglio, Marco Craig, Simona Ghizzoni, Francesca Volpi, Isabella Balena Giovanni Diffidenti, Efrem Raimondi, Maki Galimberti , Cesare Cicardini, Fabrizio Spucches e tanti altri. 

Attraverso la galleria virtuale, nata sotto la direzione artistica di Denis Curti, nome affermato nel mondo del collezionismo fotografico, le persone che vorranno sostenere il progetto potranno scegliere lo scatto preferito che a fronte di una donazione pari a euro 100, verrà stampato su carta fine art, in edizione libera, e inviato a casa del donatore.

Sotto la direzione artistica di Denis Curti, curatore e noto conoscitore del mondo del collezionismo fotografico, il progetto si sviluppa attraverso la creazione di una gallery virtuale in cui si ritroveranno numerosi tra principali protagonisti della fotografia contemporanea insieme per garantire cibo a donne, bambini e comunità vulnerabili in Mali e Burkina Faso.

Il progetto sarà presentato il 10 novembre presso STill Galleria, alla presenza dei fotografi e fotografe protagonisti. La galleria virtuale verrà arricchita di giorno in giorno con nuovi lavori e altri fotografi nell’arco dei tre mesi.

 

 

 

 



Source link

Rispondi