da oggi al cinema la nuova pellicola di Ridley Scott


Con un cast ricco di star, con pezzi del calibro di Matt Damon, Adam Driver, Jodie Comer e Ben Affleck, The Last Duel, distribuito dalla The Walt Disney Company Italia, mostra una realtà cruda e molto attuale, nonostante l’ambientazione ci riporti indietro nella Francia del XIV secolo. Il film, tratto dall’omonimo libro di Eric Jager, racconta infatti come da sempre le donne siano state vittime di stupro e, man mano che la storia si sviluppa, capiremo anche che la violenza rivelata dalla protagonista non sia stata l’unica subita.

LEGGI ANCHE > Elio Germano papà tris: la moglie Valeria aspetta il terzo figlio

La donna era invisibile, non ci sono tracce scritte dell’operato femminile, mentre quello maschile era minuziosamente annotato in tante pagine”, così commenta l’attore principale Matt Damon, che interpreta il nobile francese Sir Jean de Carrouges IV, che nel 1386 combatté contro il suo ex amico Sir Jacque Le Gris (Adam Driver), dopo averlo accusato di aver violentato e ingravidato sua moglie Marguerite de Thibouville (Jodie Comer).

Matt Damon Oscar
Matt Damon
Foto: AMPAS

LEGGI ANCHE > Sangiovanni presto attore? Per lui sembra esserci una serie tv in vista

La donna denuncia la violenza in un’epoca in cui nessuno lo faceva (siamo nella Francia del 1386), alla ricerca di un legittimo riscatto. A fare da giudice in questa storia cruenta all’epoca fu re Carlo VI tramite il conte Pierre d’Alencon (Ben Affleck). Si decise allora di stabilire il giudizio di Dio, ovvero una sfida all’ultimo sangue, che avrebbe deciso una volta per tutte se ci fosse stato davvero questo stupro o se la donna, come affermava Jacques Le Gris, fosse consenziente al momento dell’atto. Il re però sentenziò che, se il cavaliere Sir Jean de Carrouges IV avesse perso e fosse morto – e dunque riconosciuto nel torto agli occhi di Dio -, anche sua moglie sarebbe stata bruciata viva sul rogo per aver mentito. I due uomini combatterono davanti a una folla enorme a Parigi e alla corte reale, incluso il re, in una sanguinosa battaglia.

LEGGI ANCHE > La regina Elisabetta per la prima volta con un bastone da passeggio. È la fine di un’epoca?

The Last Duel film: un racconto cruento direttamente dalla Francia del XIV secolo

“Quando ho scoperto il libro – dice ancora Damon, che del film è anche sceneggiatore insieme ad Affleck e Nicole Holofcner – me ne sono immediatamente innamorato, poi ho chiamato Ridley Scott, confesso pensando a I Duellanti, perché nessuno meglio di lui avrebbe potuto portare sullo schermo questa storia. Ne ho parlato poi con Ben, e ci siamo subito messi al lavoro finendo la sceneggiatura in tempo record. Solo nell’ultimo capitolo del libro Marguerite si mostra finalmente come un essere umano, negli altri invece sembra un accessorio del mondo maschile. Ecco perché tutto il film alla fine si regge sulle spalle di Jodie Comer. L’eroe della storia è davvero lei: forte, dinamica, coraggiosa”.

 



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *