L’adolescenza vista da Napoli, intervista a Paolo Sorrentino e Toni Servillo per È stata la mano di Dio



La formazione di un giovane nella Napoli degli anni ’80, fra l’arrivo di Maradona in città e un incidente ai genitori che gli cambia la vita. È stata la mano di Dio, in sala dal 24 novembre, prima di arrivare su Netflix dal 15 dicembre. Video intervista a Paolo Sorrentino e Toni Servillo.

Il film più personale di Paolo SorrentinoÈ stata la mano di Dio ci conduce nella Napoli della metà degli anni ’80, fra i piccoli rituali estivi di un adolescente e della sua famiglia. Maradona è il messia in arrivo in città, che finisce per salvare il diciassettenne Fabietto da un dolore troppo grande per essere elaborato. “La realtà è deludente”, ci vuole il cinema per renderla divertente e commovente, come avviene in questo film che ha buone possibilità di nomination (al plurale) ai prossimi Oscar.

Abbiamo parlato di È stata la mano di Dio, in sala dal 24 novembre prima di approdare su Netflix il 15 dicembre, con Paolo Sorrentino e Toni Servillo, che interpreta il padre di Fabietto, e quindi del regista stesso.

La nostra video intervista, mentre la notte calava sul mare di Napoli, vera anima sempre in primo piano in questa storia di formazione.

Leggi anche
È stata la mano di Dio: quando l’autobiografia diventa pura poesia

E’ stata la mano di Dio: trama e trailer ufficiali del film di Paolo Sorrentino

Dal regista e sceneggiatore Premio Oscar® Paolo Sorrentino (Il Divo, La grande bellezza, The Young Pope) la storia di un ragazzo nella tumultuosa Napoli degli anni Ottanta. Una vicenda costellata da gioie inattese, come l’arrivo della leggenda del calcio Diego Maradona, e una tragedia altrettanto inattesa. Ma il destino trama dietro le quinte e gioia e tragedia s’intrecciano, indicando la strada per il futuro di Fabietto. Sorrentino torna nella sua città natale per raccontare la sua storia più personale, un racconto di destino e famiglia, sport e cinema, amore e perdita.

Leggi anche
È stata la mano di Dio, la recensione





Source link

Rispondi