Traporti a rischio in Romagna, quasi cento senza Green pass – Emilia-Romagna


Azienda Start lavora a copertura,’non garantiamo tutte le corse’


Preoccupazione in Romagna per la tenuta del trasporto pubblico locale da domani in vista dell’obbligo di Green pass sui luoghi di lavoro. L’azienda di tpl Start Romagna comunica di aver ricevuto preavviso di mancato possesso di certificato verde da 99 lavoratori. È al lavoro per garantire copertura, tuttavia “si può già prevedere che, nonostante l’impegno, difficilmente potranno essere garantite tutte le corse programmate”.

Per la giornata di domani, 15 ottobre, le dichiarate assenze legate al mancato possesso del Green pass riguardano 99 persone: 36 a Ravenna, 15 a Forlì, 11 a Cesena e 37 a Rimini. Start ha dunque avviato un’operazione di assegnazione del maggior numero di turni di servizio con tutte le risorse, umane e organizzative, a disposizione. “Attività che proseguirà ininterrottamente fino a venerdì stesso”. Tuttavia i numeri già in possesso dell’azienda fanno presagire disagi per chi dovrà spostarsi coi mezzi pubblici nelle cittadine romagnole.

Start spiega che sta lavorando per limitare al massimo “i pur inevitabili disagi conseguenti a probabili tagli di corse”. La garanzia delle corse è in via prioritaria per i “collegamenti utilizzati dall’utenza pendolare e scolastica”. “Sarà posta attenzione ad assicurare congrue frequenze di servizio, specie sulle linee extraurbane e suburbane di collegamento con i capoluoghi”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA