MotoGp: oltre 66.000 a Misano nel week-end del saluto a Rossi – Emilia-Romagna


Ultima gara in Italia per il ‘Dottore’ atteso dal ritiro


(ANSA) – BOLOGNA, 24 OTT – Sono stati 66.448 lungo tutto il
week-end, gli spettatori che hanno affollato l’autodromo di
Misano Adriatico per il Gran Premio del Made in Italy e
dell’Emilia-Romagna: 13.576 venerdì, 17.872 sabato e 35.000, il
massimo consentito, per la giornata di oggi, quella dell’ultima
corsa di Valentino Rossi sul circuito romagnolo – intitolato a
Marco Simoncelli – e in Italia prima del ritiro dalle corse e
dalla MotoGp a fine stagione.
   
Accolto da una ‘marea gialla’ e dalle Frecce Tricolori – a
volare nel cielo di Misano prima della partenza del Gran Premio
che ha consacrato campione del mondo Fabio Quartararo – il
‘Dottore’, a fine gara ha ricevuto dalle mani del ministro Luigi
di Maio il premio ‘Icona del Made in Italy nel mondo’, voluto
dal Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione
Internazionale per celebrare i successi del pilota di Tavullia
non solo sui circuito del motomondiale.
   
Nella tre giorni romagnola – in cui si sono vissuti momenti
toccanti come la messa a dimora della ”Quercia del Sic’ proprio
nel giorno del decennale della scomparsa del campione di Coriano
morto sull’asfalto di Sepang il 23 ottobre del 2011 – tanti sono
stati gli sportivi, i politici e i volti del mondo dello
spettacolo presenti al Misano World Circuit. Dalla medaglia
d’oro olimpica nel salto in alto, ‘Gimbo’ Tamberi, a Kristian
Ghedina, dal fenomeno social Khaby Lame, alle istituzioni del
mondo sportivo come Valentina Vezzali, pluricampionessa olimpica
della scherma ed attuale Sottosegretario di Stato alla
Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo Sport, e
Giovani Malagò, Presidente del Coni. Oltre a loro, ospite della
Regione Emilia-Romagna, Tomaso Trussardi, amministratore
delegato dell’omonima casa di moda, e il cantante Cesare
Cremonini, presente al box di Valentino Rossi, suo grande amico.
   
E tra il warm up e le gare in cartellone, oggi è andata in
scena la parata in pista del Team Gresini per ricordare Fausto
Gresini, scomparso pochi mesi fa: le moto, con la livrea
dedicata al suo ricordo sono state guidate da Loris Capirossi
con la Moto3 di Gabriel Rodrigo, Luca Gresini con la 125 Garelli
usata dal padre Fausto, Di Giannantonio e Bulega con le loro
Moto2. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA