A Bologna un archivio di tessuti e accessori sostenibili – Emilia-Romagna


Uno showroom per la rivoluzione ‘verde’ delle imprese


(ANSA) – BOLOGNA, 01 DIC – Uno showroom per la rivoluzione
ecosostenibile dell’industria della moda, con migliaia di
campioni di tessuti, accessori, imballaggi ‘green’ già
disponibili. È Punto Sostenibilità, il nuovo progetto di
Fondazione Fashion Research Italy, nata nel 2015 per volontà del
cavalier Alberto Masotti, già presidente dello storico marchio
La Perla. È stato inaugurato il 1 dicembre a Bologna ed è un
maxi archivio, sia fisico sia digitale, di soluzioni con
caratteristiche di sostenibilità, provenienti da cataloghi di
fornitori selezionati su tutto il territorio nazionale.
Uno showroom sui generis, che punta a connettere domanda e
offerta, e che inaugura con circa 1.500 referenze e 100 aziende
mappate. Accanto alla oramai tradizionale lana riciclata,
trovano spazio prodotti più innovativi come la seta rigenerata –
al tatto simile al cachemire – tessuti e passamanerie realizzati
con filati di giacenza attraverso l’impiego di telai
tradizionali, composizioni con fibre miste rigenerate e ancora
jersey in poliestere biodegradabile, buste e sacchi
biodegradabili e compostabili per il packaging di prodotto,
bottoni e zip realizzati con alluminio riciclato, nastri e
fettucce in poliestere riciclato e molto altro. L’archivio
ospita il meglio dell’innovazione, con una ulteriore
caratteristica: solo materiali e soluzioni già industrializzate
e immediatamente disponibili per la produzione in piccola o
larga scala. Ciascuno dei campioni presenti è descritto
riportandone specifiche tecniche e certificazioni correlate.
Il progetto è co-finanziato dalla Regione Emilia-Romagna. Le
aziende coinvolte ad oggi provengono per lo più dai grandi
distretti tessili italiani, come Prato, Biella, Vicenza, Como, e
dall’Emilia-Romagna per quel che riguarda accessori e packaging.
   

In occasione del lancio, la Fondazione ospita la prima
italiana della mostra ‘La gentilezza della carta. La
sostenibilità è bellezza’ di Caterina Crepax e apre
eccezionalmente al pubblico i suoi spazi. La mostra sarà
visitabile dal 2 dicembre 2021 al 30 gennaio 2022. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA