Barzellette per Whatsapp – Le più divertenti


La nostra raccolta di simpatiche e argute barzellette per Whatsapp, sia lunghe che brevi, mai volgari, da poter condividere con i contatti della propria rubrica che hanno installato la popolarissima app di messaggistica sul proprio smartphone.


 Un carabiniere entra in un ristorante e chiede: “Qual è la specialità di oggi?”.

“Lingua di vitello in salsa verde, signore.”

“Lingua di vitello? Ma che schifo! Non mangerei mai una cosa che è stata in bocca a un animale. Mi porti due uova, piuttosto!”.


Un uomo viene rincorso in auto dai poliziotti e lui guida sempre più velocemente, sino a quando, finalmente, la Polizia non riesce a fermarlo. Un poliziotto quindi fa uscire dall’auto l’uomo e gli dice: “Ma perché non si è fermato subito?”. Risponde l’uomo: “No, sa, mi scusi, ma mia moglie è fuggita con un poliziotto… pensavo che volesse riportarmela!!!”.


Scusa cara se ti rispondo solo ora, ma ero sotto la doccia.

Ma ti ho scritto due settimane fa!

Ero molto sporco.


Solo gli idioti non hanno dubbi!

Ne sei sicuro?

Non ho alcun dubbio!


Due carcerati parlano delle loro condanne.

“Tu cosa hai fatto per finire qui dentro?”.

“Un giorno, tornato a casa dopo il lavoro, trovo il mio migliore amico che stava facendo all’amore con mia moglie. Non ci ho visto più, ho preso la pistola e l’ho ucciso senza pietà. E ora eccomi qui. E tu, invece, cosa hai combinato?”.

“Una strage… “.

“Non dirmelo, sembri tanto una persona perbene. E dimmi, cos’è successo esattamente?”.

“Una sera torno a casa e dico a mia moglie: Cara, so una barzelletta che fa morire dal ridere. Gliel’ho raccontata e, non l’avessi mai fatto, ha riso per un’ora di seguito finché non è stata stroncata da un attacco di cuore. Mi hanno arrestato e processato per direttissima. Il giudice allora mi fa: «Ce la racconti dunque questa barzelletta che a quanto dice lei avrebbe causato la morte di sua moglie»; allora io gliel’ho raccontata. Non ti dico, sono tutti scoppiati a ridere, a eccezione dei due carabinieri in servizio in tribunale. Dopo alcuni minuti sono morti dal ridere anche l’avvocato difensore e il pubblico ministero e da lì via via uno ogni minuto… il giudice…la giuria… Dopo una settimana sono morti anche i due carabinieri…”.


Amore non piangere! Diventi brutta quando piangi.

Ma io non sto piangendo!

Ah…


Barzellette per Whatsapp - divertenti

Fra colleghi. “Come mai oggi Attilio non è qui in ufficio?” – “Non lo sapevi? Purtroppo è ricoverato in ospedale”. – “In ospedale? Ma se l’ho visto ieri sera insieme a una bella bionda…”. – “Infatti, l’ha visto anche sua moglie!”


Un signore entra in un bar e chiede:

“Qual è la password del WI-FI?”

“Prima devi comprare da bere.”

“Prendo una birra”.

“Alla spina?”.

“Va bene”

“Sono 6 euro”.

“Eccoli! Allora qual è la password del WI-FI?”

“Prima devi comprare da bere. Niente spazi, tutto minuscolo”.


Un signore entra in un bar ordina da bere al barista.

“Per favore, due grappini!”

Il barista prepara i grappini, il cliente li beve uno dopo l’altro, paga il conto e se ne va.

Il giorno dopo si ripete la medesima scena:

“Per favore, due grappini!”

Il barista prepara i due grappini, il cliente li beve uno dopo l’altro, paga il conto se ne va.

Il terzo giorno, alla stessa richiesta, il barista chiede:

“Scusi, ma perché non prende un grappino doppio, tutto in un solo bicchiere?”

Al che il cliente risponde:

“No, ho un amico in Friuli che mi ha detto: «Ogni volta che vai al bar, bevi un grappino anche per me», e io faccio proprio così per sentirmi in sua compagnia”.

La storia va avanti per diverso tempo, poi una mattina, lo stesso tizio entra e dice con voce triste:

“Barista, un grappino”.

Il barista, piuttosto sorpreso, si fa il segno della croce e chiede:

“Mi spiace molto, è morto il tuo amico in Friuli?”

“Macché, sono io che ho smesso di bere!”.


Buongiorno, vorrei una camicia.

La taglia?

No, no, la porto via intera.


Barzellette whatsapp

Dottore, mio marito mi trascura! Vorrei farlo tornare il “toro” di un tempo! – Bene signora, si spogli, cominciamo dalle corna!


Nel bosco. Scusi, ha visto il millepiedi?

Sì, è uscito a fare duemila passi.


Un uomo e una donna sono al loro primo appuntamento.

A un certo punto, mentre stanno cenando lui dice:

“Dopo cena ti porto a casa mia, ci beviamo una buona bottiglia di Barolo e poi finalmente ti spoglierò…!

Lei lo interrompe:

“Scusa, ma non ti sembra di esagerare???”.

“Hai ragione, niente Barolo, ci beviamo un Tavernello…”.


Sala parto, una donna ha le doglie, si lamenta molto e quindi l’ostetrica cerca di tranquillizzarla:

“Signora, se può farla star meglio, il padre del bambino può assistere al parto”.

“No no, grazie; sarà sufficiente mio marito”.


Un uomo entra in farmacia, compra una scatola di preservativi; fissa il farmacista, paga e solo dopo qualche secondo saluta, si gira e se ne va ridendo a più non posso.

La medesima scena si ripete da mesi per 3 volte alla settimana; allora il farmacista chiede al suo impiegato di seguire quell’uomo la prossima volta che si fosse ripetuta la scena.

Passano due giorni e la scena si ripete; l’impiegato parte quindi col pedinamento.

L’impiegato torna in farmacia e il farmacista:

“Allora, hai visto cosa fa quell’uomo???”.

“Si, è andato dritto a casa sua, sua moglie gli ha aperto con un babydoll molto sexy e lo ha fatto entrare…”

“Mah, che avrà da ridere a fare sesso con sua moglie…”

“Dottore, posso darle del tu per una volta?”

“D’accordo, ma che c’entra?”

“Dottore, è andato dritto a casa tua, tua moglie gli ha aperto con un babydoll molto sexy e lo ha fatto entrare…”.


Un signore particolarmente agitato si reca dal suo psicologo.

“Dottore, sono disperato, mi aiuti perché non so più cosa fare! Mia moglie è una donna stupenda e decisamente sexy; io non voglio lasciarla, ma mi tradisce di continuo! Tutte le sere va al bar Nazionale e si fa il primo uomo che le chiede di andare a letto con lei! Sto diventando pazzo, mi aiuti, la scongiuro!”.

Lo psicologo riflette per un attimo e poi comincia a parlare:

“Innanzitutto si calmi, respiri profondamente e mi dica, esattamente, dov’è questo bar Nazionale?”.


Barzellette divertenti per Whatsapp – Colloqui di lavoro (le faremo sapere…)

Colloquio di lavoro (1).

Livello di spagnolo?

Altissimo.

Conosce un modo di dire spagnolo?

Hola va hola spacca.

“Le faremo sapere”.


Colloquio di lavoro (2).

Livello di inglese?

Eccellente.

Traduca “luce”

Light.

La inserisca in una frase.

A me la Coca Cola light fa schifo.

Le faremo sapere.


Colloquio di lavoro (3).

Livello di inglese?

Ottimo.

Traduca “Hai un asciugacapelli?”

I phone?

Le faremo sapere.


Colloquio di lavoro (4).

Livello culturale?

Altissimo.

Conosce Martin Luther King?

No, ma conosco benissimo suo fratello Burger.

Le faremo sapere.


Colloquio di lavoro (5).

Qual è il suo peggior difetto?

La sincerità.

Non penso che la sincerità sia un difetto.

Non me ne frega un c…. di quello che pensa lei.

Le faremo sapere.


Colloquio di lavoro (6)

Livello di inglese?

Eccellente.

Traduca “sporco”.

Dirty.

Lo inserisca in una frase.

Devo dirty una cosa.

Le faremo sapere.


Colloquio di lavoro (7)

Livello di inglese?

Eccellente.

Traduca “mio”.

My.

Lo inserisca in una frase.

My ‘na gioia.

Le faremo sapere.

 


Colloquio di lavoro (8)

Livello di francese?

Eccellente.

Traduca “Clara canta”.

Chanteclaire.

Le faremo sapere.


Colloquio di lavoro (9)

Livello di inglese?

Avanzato.

Traduca: “Giuseppa è una donna di facili costumi”.

Peppa Pig.

Le faremo sapere.


Non solo barzellette per Whatsapp – Le altre raccolte

Guarda anche le nostre altre raccolte di barzellette, battute, freddure e colmi:

NOTA – Ogni raccolta ha contenuti propri, non sono presenti le barzellette contenute nelle altre.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *