Oblique Creations vuole espandersi in Medio Oriente


Pubblicato il



14 ott 2021

Oblique Creations, brand bolognese di womenswear fondato nel 2006 da Olesya Petrenko (russa di nascita, ma bolognese di adozione), ha annunciato piani di sviluppo ambiziosi nel mercato Medio Orientale, in occasione di un evento tenutosi il 13 ottobre presso il Mall of the Emirates, il secondo department store più grande di Dubai, nel corso del quale la griffe ha presentato con una sfilata la sua collezione AI 2021-22.
 

Oblique Creations, autunno/inverno 2021-22

Presente nel mall con un corner dedicato dal 2020, con performance positive in termini di vendite nonostante la pandemia, Oblique Creations ha conquistato la clientela araba grazie alla qualità made in Italy delle sue creazioni, oltre che all’attenzione alla sostenibilità, che va dal design alla scelta dei materiali fino alla produzione a basso impatto ambientale. In particolare, la collezione per la prossima stagione invernale dà ampio spazio a tessuti certificati, come il cotone organico delle t-shirt o i materiali rigenerati del cappotto in lana vergine.
 
Il marchio intende perseguire un’espansione commerciale nella regione, che lo porterà nei prossimi 2/3 anni a presidiare non solo l’area degli Emirati Arabi, ma anche l’India, il Bahrein e l’Egitto, grazie a una strategia distributiva che prevede uno sviluppo sia nel retail fisico che digitale, grazie ad accordi con piattaforme locali e top player dell’e-commerce.

Oblique Creations conta 9 boutique monomarca ed è presente in circa 200 store multibrand tra Europa, Medio Oriente, Russia e Usa. A Milano dispone di uno showroom che si occupa di Italia, Middle e Far East; il brand è inoltre rappresentato anche a Parigi, Düsseldorf, Praga, Kiev, Mosca, New York e Atene.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *