Foot Locker modifica il management e lancia un nuovo brand


Versione italiana di

Gianluca Bolelli

Pubblicato il



22 nov 2021

Il distributore statunitense di articoli sportivi Foot Locker ha promosso Franklin Bracken nel nuovo ruolo di COO (direttore operativo), annunciando l’inizio del processo di reclutamento per un’altra nuova posizione, quella di direttore della strategia, dell’innovazione e dello sviluppo.

Franklin Bracken, nuovo direttore delle operazioni di Foot Locker – Photo: Foot Locker

“L’aggiunta di queste posizioni chiave crea una struttura organizzativa più snella e flessibile, che si appoggia sul successo della nostra strategia di crescita”, ha dichiarato il CEO di Foot Locker Richard Johnson in una nota.
 
Nel suo nuovo ruolo, Franklin Bracken supervisionerà le operazioni di Foot Locker in tutto il mondo, nonché l’esperienza cliente omnicanale. Il manager riferirà direttamente a Richard Johnson.

Franklin Bracken è entrato a far parte di Foot Locker come vicepresidente del marketing per la catena Champs Sports nel 2010. Da luglio 2020 occupava il posto di CEO di Foot Locker in Nord America, dopo aver pilotato in particolare Foot Locker e Kids Foot Locker negli Stati Uniti, e Foot Locker in Canada. Prima di approdare da Foot Locker, Franklin Bracken ha lavorato per Coca-Cola e PricewaterhouseCoopers.
 
Un nuovo presidente per l’Europa
 
Da parte sua, Susan J. Kuhn, arrivata nel febbraio 2020, è stata promossa da vicepresidente e General Manager di Foot Locker Europe al ruolo di presidente della regione EMEA e General Manager di Foot Locker Europe. Nel suo nuovo ruolo, supervisionerà i marchi Foot Locker Europe e Sidestep e sarà posta sotto la responsabilità di Franklin Bracken.
 
Nell’ambito di questo rimpasto, anche Andrew Gray, entrato in azienda nel 2001 e direttore delle vendite da luglio 2020, ha assunto nuove responsabilità. Oltre alle sue funzioni a capo del dipartimento commerciale dell’azienda, sarà ora responsabile della supervisione dell’offerta di prodotti, del rafforzamento della strategia omnicanale e dell’accelerazione dello sviluppo commerciale di Foot Locker, per consentire al marchio di raggiungere i propri obiettivi di crescita.
 
Il lancio di un’altra nuova etichetta
 
In questo stesso mese di novembre, Foot Locker ha anche lanciato un nuovo marchio, All City by Just Don, in collaborazione con il designer di streetwear Don Crawley, alias Don C. Questa etichetta di lifestyle intende trarre ispirazione dalla cultura del basket e da quella delle sneakers.

Proprio Don C indossa un capo del nuovo marchio All City – Photo: Foot Locker

Intrisa di influenze streetwear, la prima collezione comprende felpe con cappuccio, t-shirt, pantaloncini di maglia e set composti da pantaloni e tute da ginnastica. I capi sono disponibili in taglie che vanno dalla S alla XXL, con prezzi da 55 a 150 dollari (da 43 a 130 euro circa). Questa prima collezione viene lanciata online e in negozi Foot Locker selezionati negli Stati Uniti e in Canada.
 
Don C è stato in particolare un produttore musicale per l’etichetta GOOD Music di Kanye West, prima di lanciare il suo marchio di streetwear Just Don nel 2011. Come creatore di moda ha firmato una serie di collaborazioni con marchi come Nike, Jordan e il cognac Rémy Martin (gruppo LVMH).
 
Alla fine di ottobre, Foot Locker aveva già lanciato una nuova etichetta di lifestyle chiamata LCKR. Con questa nuova iniziativa, il brand ribadisce la propria intenzione di puntare su una strategia di private label.
 
Nel terzo trimestre del 2021, Foot Locker ha registrato un utile netto di 158 milioni di dollari (140 milioni di euro) e un fatturato di 2,19 miliardi di dollari (1,94 miliardi di euro).

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.



Source link

Rispondi